Archivio Endocrinologia33

Ipertiroidismo dovuto a esposizione a mezzo di contrasto iodato: i dati di una meta-analisi

set212021

Ipertiroidismo dovuto a esposizione a mezzo di contrasto iodato: i dati di una meta-analisi

L'esposizione a elevate quantità di iodio provoca un effetto inibitorio acuto sulla sintesi degli ormoni tiroidei (effetto Wolff-Chaikoff), seguito dalla ripresa della normale funzione tiroidea (fenomeno di "escape"). D'altra parte, individui con...
transparent

set212021

Fertilità e inquinamento: gli effetti multi-generazionali della diossina. Il caso Seveso

La pubblicazione dello studio sugli effetti multi-generazionali dell'esposizione alla diossina (Eskenazi B, et al. Environ Int 2018) ha portato, in un recente 'invitedcommentary' pubblicato su "Human Reproduction", a riflettere sul ruolo dell'esposizione...
transparent

set212021

Carcinoma prostatico in blocco androgenico, rischio di frattura valutato da una metanalisi

Il blocco androgenico è il gold-standard per il trattamento del carcinoma prostaticoormono -sensibile localmente avanzato o metastatico, ma uno dei principali effetti collaterali di tale terapia rimane il depauperamento osseo legato alla deprivazione...
transparent

set212021

Trattamento con testosterone finalizzato a prevenire o far regredire il Dm2, risultati dello studio T4DM

Negli ultimi anni, un corpus sempre più sostanzioso di studi ha approfondito la relazione fra diabete e ipogonadismo. Dal punto di vista prettamente fisiopatologico, l' obesità , o per meglio dire la diabesità, cioè l'associazione...
transparent

set212021

Sintomi da fibroma uterino ridotti da terapia combinata con relugolix

I fibromi uterini rappresentano le neoformazioni benigne più frequenti nelle donne in età fertile. Un quarto delle donne con fibromi uterini sviluppa sintomi: menorragia (cui può seguire anemia), dismenorrea, dolore pelvico. «Allo...
transparent

set212021

Aumentato rischio cardiovascolare nei pazienti con Dtc trattati con tiroidectomia e soppressione del Tsh

La disfunzione tiroidea è associata ad un aumentato rischio di malattie cardiovascolari (CVD) nella popolazione generale; tuttavia, rimane controverso se il trattamento del carcinoma differenziato della tiroide (DTC), incluse la tiroidectomia...
transparent
Funzione surrenalica residua nella malattia di Addison di origine autoimmune, lo stato dell’arte

set72021

Funzione surrenalica residua nella malattia di Addison di origine autoimmune, lo stato dell’arte

La malattia di Addison di origine autoimmune (MAA) è una delle endocrinopatie auto-immuni meno frequenti, che interessa circa 1/8000 individui in Europa. «È caratterizzata dalla progressiva distruzione delle cellule steroido-secernenti della...
transparent

set72021

Noduli tiroidei Eu-Tirads 5, valutazione della sicurezza della sorveglianza attiva attraverso gli esiti

Esiste un ampio dibattito sulla sorveglianza attiva dei micro-carcinomi tiroidei (Sasaki T, et al. Thyroid 2021). Nelle linee guida (LG) ATA (Haugen BR, et al. Thyroid 2016) e nelle LG ETA sulla stratificazione del rischio ecografico (Gilles R, et al....
transparent

set72021

Aspettativa di vita post-chirurgia bariatrica, aumentata o ridotta in base alla popolazione di confronto

L' obesità determina aumento della mortalità, con riduzione dell'aspettativa di vita fino a 20 anni in alcuni studi (Bhaskaran K, et al. Lancet Diabetes Endocrinol 2018). «La chirurgia bariatrica, al momento, è la terapia più...
transparent

set72021

Ertugliflozin, lo studio Vertis Cv conferma l’importanza degli Sglt2i in prevenzione Cv nel Dmt2

I dati dello studio VERTIS CV confermano ancora una volta l'importanza delle gliflozine (farmaci inibitori del trasportatore sodio-glucosio di tipo 2, SGLT2i) nella prevenzione degli eventi cardiovascolari (CV) nella popolazione diabetica. «In questo...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>