Archivio Endocrinologia33

mar162022

Diagnosi e follow-up degli adenomi ipofisari nella neoplasia endocrina multipla di tipo MEN-1

La neoplasia endocrina multipla di tipo 1 (MEN-1) è una rara sindrome ereditaria, caratterizzata dalla comparsa sincrona o metacrona di neoplasie a carico delle paratiroidi, delle isole pancreatiche e dell'adeno-ipofisi. La prevalenza di un adenoma...
transparent

mar162022

Microprolattinoma, neurochirurgia come alternativa ai dopamino-agonisti

La terapia medica con dopamino-agonisti (DA) è tuttora la prima linea nei microprolattinomi (Melmed S, et al. J Clin Endocrinol Metab 2011). «Va però considerato» spiega Renato Cozzi , Endocrinologia, Ospedale Niguarda, Milano «che i DA...
transparent

mar92022

Terapia farmacologica dell’obesità, nuove prospettive con semaglutide 2.4 mg

La gestione terapeutica dell'obesità è piuttosto complessa e richiede un approccio multi-dimensionale con l'associazione di varie modalità terapeutiche integrate fra loro. È noto da molti anni che l'associazione di farmaci alla terapia...
transparent

mar92022

Med-Index, un’etichettatura dei prodotti alimentari per promuovere l'adesione alla dieta mediterranea

I consumatori chiedono sempre più trasparenza nell'etichettatura degli alimenti, poiché desiderano maggiori e migliori informazioni su ciò che mangiano e sull'origine degli alimenti. «Negli ultimi decenni sono stati sviluppati diversi...
transparent

mar92022

Acromegalia, qual è l’incidenza delle neoplasie benigne e maligne associate?

IGF-1 e GH giocano un ruolo fondamentale nella promozione della proliferazione cellulare, nella stimolazione dell'angiogenesi e nell'inibizione dei processi apoptotici. «A causa di questi meccanismi, l'eccesso di GH ed IGF-1 potrebbe essere responsabile...
transparent

mar92022

Feocromocitoma/paraganglioma e secondi tumori maligni non cromaffini associati

Feocromocitoma (FEO) e paraganglioma (PGL) sono tumori rari derivati dalla cresta neurale, la cui prevalenza nella popolazione generale è di 1:2500-6500, mentre l'incidenza, equiparabile tra i due sessi, è di 0.8 casi/100mila/anno, con un...
transparent

mar92022

Ramadan, possibili influssi sulla terapia con levotiroxina nei pazienti con ipotiroidismo primario

Il digiuno del Ramadan (RF, Ramadan fasting)) è associato a importanti cambiamenti negli orari dei pasti. Ciò può influenzare l'assorbimento della tiroxina e la funzione tiroidea (TF, thyroid function) nei pazienti con ipotiroidismo....
transparent

mar92022

Carcinoma midollare tiroideo, diagnosi e follow-up: procalcitonina marcatore alternativo a calcitonina

La calcitonina (Ct) è il marcatore biochimico di riferimento per la diagnosi e il follow-up del carcinoma midollare della tiroide (MTC). «Nonostante ciò» precisa Simona Censi , UOC Endocrinologia, AOU di Padova «la sua accuratezza può...
transparent
Uso delle tecniche mininvasive per i noduli tiroidei, indagine dell’European Thyroid Association

feb162022

Uso delle tecniche mininvasive per i noduli tiroidei, indagine dell’European Thyroid Association

Sempre più diffuse nelle ultime quattro decadi, le tecniche di ecografia interventistica rappresentano preziosi strumenti diagnostici e terapeutici per la gestione non chirurgica della malattia nodulare della tiroide. In particolare, le principali...
transparent
Non-thyroidalillnesssyndrome, riduzione dei livelli di T3 e T4 senza incremento di TSH

feb162022

Non-thyroidalillnesssyndrome, riduzione dei livelli di T3 e T4 senza incremento di TSH

Gravi condizioni cliniche (sepsi, infarto miocardico, by-pass, trapianto, etc) o situazioni di malnutrizione possono alterare la concentrazione degli ormoni tiroidei (OT). «In corso di patologie croniche di lieve entità si può determinare...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi