Dalle aziende

Una luce per tutto il team


Dräger è lieta di annunciare l’introduzione sul mercato di Polaris 600: per la prima volta una lampada scialitica può essere manovrata, agendo su un touch screen, sia da personale non sterile sia dal chirurgo.
Una funzione che facilita le procedure dell’intervento chirurgico.



Caratteristiche di prodotto

Il diametro del campo luminoso e l’intensità di luce della lampada a led Polaris 600 possono essere regolati direttamente dal manipolo sterile grazie allo “Sterile Touch Control”.

La superficie della parte superiore del manipolo reagisce al tatto – con lo stesso principio di uno smartphone: attraverso un doppio click è possibile modificare, gradualmente, il diametro del campo luminoso da 19 a 28 centimetri.
Facendo scorrere il pollice di lato è possibile aumentare o ridurre l’intensità della luce.

Questi parametri possono essere modificati dal chirurgo stesso, sempre grazie al manipolo STC (Sterile Touch Control), rendendolo così indipendente dal personale non sterile.

Tutte le lampade Polaris possono essere sincronizzate sia tramite il pannello di controllo posizionato sulla lampada che con il pannello a muro.
E’ sufficiente una leggera pressione e tutte le lampade Polaris collegate tra loro lavoreranno con la stessa intensità di luce e le stesse temperature di colore.

Grazie all’ampia superficie di emissione della luce, Polaris 600 produce un campo luce omogeneo e quasi senza alcuna ombra.
La temperatura del colore può essere modificata a seconda della struttura del tessuto o della preferenza in fase chirurgica.
Sono disponibili quattro modalità: 3.800, 4.400, 5.000 e 5.600 Kelvin.
L’intensità luminosa può essere regolata dai 20.000 ai 160.000 lux.

La videocamera HD è posta al di sotto del vetro della lampada a led Polaris 600, dunque è necessario pulire “solo” una superficie liscia e questo facilita la disinfezione dell’apparecchiatura oltre a ridurre i rischi di deposito germi.
La videocamera è comunque opzionale e può essere implementata in qualsiasi momento successivo.

Le immagini in qualità Full HD vengono trasmesse istantaneamente in radiofrequenza ad un ricevitore che può essere posizionato in qualunque parte della stanza.
Da lì le immagini possono essere visualizzate da qualunque postazione in sala operatoria oppure possono essere registrate e inoltrate a fini formativi in altri ambienti.

La videocamera integrata nella Polaris 600 si adatta in maniera ottimale alle diverse condizioni di luce grazie al controllo della luminosità e al bilanciamento del bianco, funzioni che vengono espletate automaticamente.

Per saperne di più: http://www.draeger.com
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi