Ricerca   |    Topic attivi   |    Accedi all'area riservata

Logo Medikey
icona
Per accedere è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali





Medicina territoriale debole durante il Covid? Ecco i numeri che smentiscono l’accusa ai Mmg
Administrator
#1 Inviato : giovedì 12 maggio 2022 06:16:28(UTC)
Rank: Administration
Messaggi: 8.578

MEDICINA TERRITORIALE DEBOLE DURANTE IL COVID? ECCO I NUMERI CHE SMENTISCONO L’ACCUSA AI MMG


I medici di famiglia si sono "nascosti" durante il Covid? La leggenda circola nei dibattiti. Ma i numeri dicono il contrario: in tutte le regioni italiane il lavoro tra 2020 e 2022 è cresciuto, in alcune come il Lazio fino al 300%. I dati dei gestionali laziali, noti alle Asl ed esposti da Fimmg nel recentissimo "Doctor Day" di protesta, smentiscono la narrazione denigratoria e ricostruiscono come si arriva a questo "super-orario". Li rende noti Maria Corongiu , presidente Fimmg Roma: il...

Per leggere l'intero articolo cliccare qui

DAVID MAZZANTINI
#2 Inviato : giovedì 12 maggio 2022 07:05:44(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 758

Ci si ostina sempre a parlare dell'Italia in termini nazionali, ma l'Italia è  costituita da un insieme di stati quali

sono le regioni diversissime sotto ogni aspetto e quindi anche per come hanno affrontato  l'epidemia.

La grande Lombardia prima come economia, popolazione ed organizzazione con il Covid invece ha fatto

una "figura barbina"  perché praticamente ha ricoverato in ospedale quasi tutti i pazienti che avevano una

sintomatologia importante legata al Covid mentre regioni come l'Emilia-Romagna e la Toscana hanno attivato

maggiormente i presidi territoriali compresi i medici di base e la continuità assistenziale e si sono difesi

maggiormente e il Covid  è stato meno drammatico anche con l'aiuto delle varie associazioni come la Pubblica

assistenza, la Misericordia e la Croce Rossa almeno  a livello diagnostico e preventivo.

Quindi ripeto mai parlare dell'Italia a livello nazionle ma sempre a livello regionale!

Fausto Albarelli
#3 Inviato : giovedì 12 maggio 2022 07:48:23(UTC)
Rank: Member
Messaggi: 26

All'interno di una medicina generalista ancora mal organizzata sia da Ausl che dai Medici singoli o in associazione, sono emerse le differenze regionali e del singolo nell'affrontare questo cataclisma sanitario. Ma siamo andati avanti meglio di altre nazioni e mai" fare di tutte le erbe un fascio"! A. F. 

Ciro Di Benedetto
#4 Inviato : giovedì 12 maggio 2022 08:14:04(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 62

Concordo con il Collega .Anche nella mia realtà territoriale campana , inoltre , le USCA hanno funzionato , di concerto con i mmg ed i contatti con i pz covid sono stati costanti e quotidiani . Non dimentichiamo che le strutture sanitarie e le ASL  durante la pandemia si sono,per lungo tempo ,  blindate con blocco delle visite e dei ricoveri ordinari, blocco della specialistica ambulatoriale , mentre i nostri ambulatori sono stati regolarmente aperti . Solo per il mio studio , fino a fine 2021 sono passati tra positivi covid e contatti circa 600 pz in una piccola realtà locale di circa 18.000 abitanti , 4 decessi, meno di 10 ricoveri , il resto curato a casa secondo i vari , empirici , protocolli , di concerto appunto con le USCA , alla faccia della medicina di base latitante ( e questo mediamente per ognuno dei 10 studi medici collocati sul territorio cittadino). In piena pandemia sono stati eseguiti in studio ,con le dovute cautele , i tamponi al personale scolastico , le vaccinazioni anti influenzale ed antipneumococcica anche domiciliari , visite ambulatoriali e  domiciliari urgenti non covid , e' stata data disponibilita' ad eseguire vaccinazioni anti covid presso gli hub , disponibilità rifiutata . Dalle mie parti si dice : tu parl sul p'cché tien' a vocc = tu parli solo perché hai la bocca ( ma non sai quello che dici ) . Noi "addetti ai lavori " sappiamo bene a cosa vogliono mirare i denigratori della medicina generale , e' storia vecchia e risaputa.

Cordiali saluti a tutti

DAVID MAZZANTINI
#5 Inviato : venerdì 13 maggio 2022 01:47:36(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 758

Quelli che denigrano la medicina territoriale per me stanno esagerando, non è stata ottimale ma comunque

positiva pur con le differenze regionali e comunque meglio rispetto a molti paesi europei.

Anche le Usca hanno funzionato bene (sono medici della continuità assistenziale) ed anche i medici di base

hanno fatto la loro parte curando spesso i pazienti a domicilio e prescrivendo un'infinità di tamponi.

Una cosa spero si sia capita: non si può curare il Covid (tranne i casi acuti e gravi) solo con l'ospedale con i

reparti di terapia intensiva e pertanto la medicina territoriale deve essere potenziata e non solo con le case della

salute!

Forum Jump  
Tu NON puoi inviare nuovi topic in questo forum.
Tu NON puoi rispondere ai topics in this forum.
Tu NON puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi creare sondaggi in questo forum.
Tu NON puoi votare nei sondaggi di questo forum.


chiudi