Infarto Stemi (Sopraslivellamento del tratto St)

Nuove linee guida per l’infarto Nstemi, grande attenzione a ridurre il rischio di recidive

set42020

Nuove linee guida per l’infarto Nstemi, grande attenzione a ridurre il rischio di recidive

Le nuove linee guida per la gestione della sindrome coronarica acuta senza sopraslivellamento del tratto ST ( Nstemi ) della Società europea di cardiologia (Esc) sono state pubblicate sull'European Heart Journal e sul sito web della Società...
transparent

apr292020

Coronavirus, i segni di infarto miocardico acuto potrebbero essere meno indicativi

I segni elettrocardiografici che indicano la presenza di un infarto miocardico acuto con sopraelevazione del segmento ST (STEMI) possono essere decisamente meno attendibili in molti pazienti COVID-positivi, secondo quanto conclude una lettera appena pubblicata...
transparent
Protocollo per la gestione dell’infarto migliora la sopravvivenza delle donne

mar162018

Protocollo per la gestione dell’infarto migliora la sopravvivenza delle donne

L'implementazione di un protocollo in quattro fasi per gestire gli infarti con sovraslivellamento del tratto ST (STEMI) non solo migliora i risultati e riduce la mortalità sia negli uomini che nelle donne, ma elimina o riduce anche le disparità...
transparent

dic52017

Gli eventi avversi cardiovascolari dopo uno STEMI sono più frequenti nei diabetici trattati con insulina

I diabetici che sviluppano un infarto miocardico con innalzamento del tratto ST (STEMI), specie quelli con diabete trattato con insulina, hanno un aumentato rischio di gravi eventi avversi cardiaci (MACE). Ecco quanto emerge da uno studio pubblicato su...
transparent

set292017

Infarto miocardico, dagli Usa nuove indicazioni per il trattamento

L'American Heart Association (AHA) e l'American College of Cardiology (ACC) hanno firmato un documento condiviso appena pubblicato sul Journal of American College of Cardiologiy (JACC), che contiene nuove indicazioni sia qualitative sia operative per...
transparent

ott292015

Giovani donne con Stemi: la rivascolarizzazione è meno frequente che negli uomini

Le giovani donne colpite da Stemi, l'infarto miocardico con sopraslivellamento del tratto St, non solo hanno meno probabilità di essere trattate con angioplastica e stent rispetto ai coetanei maschi, ma hanno anche degenze più lunghe e tassi...
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi