Malattie cardiache

Check-list per la diagnosi di malattie cardiache congenite o genetiche

set172014

Check-list per la diagnosi di malattie cardiache congenite o genetiche

Per la diagnosi precoce delle malattie cardiache congenite e genetiche tra 12 e 25 anni l’elettrocardiogramma (Ecg) da solo non basta, ma serve una check-list in 14 punti: la risposta positiva a una qualsiasi delle domande dell’elenco rende necessari...
transparent

set152014

Dopo rianimazione per arresto cardiaco i fumatori sopravvivono di piu'

Dopo quello francese, ecco il paradosso del fumatore: tra i pazienti sottoposti a rianimazione cardiopolmonare (Cpr) per arresto cardiaco in ospedale, i fumatori sopravvivono più dei non fumatori. «E hanno anche meno probabilità di avere postumi neurologici...
transparent

set152014

Nello scompenso di cuore la terapia con LCZ696 è superiore gli Ace inibitori

Secondo il trial di fase III Paradigm-Hf appena pubblicato sul New England journal of medicine, il composto sperimentale LCZ696 che inibisce angiotensina e neprilisina apre nuove prospettive nel trattamento dell’insufficienza cardiaca. «La neprilisina...
transparent
Dopo dimissione per cardiopatie acute, oltre 50% di sbagli nell''assunzione farmaci

ago12014

Dopo dimissione per cardiopatie acute, oltre 50% di sbagli nell'assunzione farmaci

Solamente il 40% dei pazienti ricoverati per scompenso cardiaco acuto (Dhf) o sindrome coronarica acuta (Acs) è capace, dopo la dimissione ospedaliera, di riconoscere correttamente i farmaci prescritti e di assumere la giusta dose alla esatta frequenza....
transparent
Sostituzione valvolare transcatetere: tecnica percutanea riduce degenza

ago12014

Sostituzione valvolare transcatetere: tecnica percutanea riduce degenza

La sostituzione transcatetere della valvola aortica con tecnica percutanea taglia del 30% la durata della degenza ospedaliera senza modificare i tassi di complicanze vascolari post-operatorie rispetto alla procedura transfemorale convenzionale (Tavr),...
transparent

lug222014

La mimica facciale aiuta a identificare patologie polmonari o cardiache

L’espressione del volto può essere di aiuto nell’indicare la presenza di malattie cardiopolmonari gravi. «I pazienti con gravi patologie cardiache e polmonari non hanno la normale gamma di espressioni facciali, e in particolare manca la capacità di esprimere...
transparent
Scompenso cardiaco lieve: la risincronizzazione è più efficace nelle donne

lug212014

Scompenso cardiaco lieve: la risincronizzazione è più efficace nelle donne

La risincronizzazione cardiaca aiuta le donne scompensate più dei maschi, almeno secondo quanto afferma uno studio pubblicato su Jama internal medicine e coordinato da David Strauss del Center for devices and radiological health alla U.S. Food and drug...
transparent

lug212014

Mimica facciale rivela presenza di gravi patologie polmonari o cardiache

L’espressione del volto può indicare la presenza di gravi malattie cardiopolmonari? La risposta sembra affermativa, almeno secondo uno studio pubblicato online sull’Emergency medicine journal. «I pazienti con gravi patologie cardiache e polmonari non...
transparent

lug212014

Studio Epic: l’osteoporosi aumenta il rischio di scompenso cardiaco

La densità minerale ossea e lo scompenso cardiaco, specie su base non ischemica, sono legati da un rapporto inverso e potrebbero avere meccanismi fisiopatologici comuni. Questo è quanto sostengono su Jacc heart failure gli autori di uno studio prospettico...
transparent
Antidepressivi non aumentano il rischio di difetti cardiaci in gravidanza

lug42014

Antidepressivi non aumentano il rischio di difetti cardiaci in gravidanza

Secondo uno studio pubblicato sul New England journal of medicine, l’uso di antidepressivi nel primo trimestre di gravidanza non aumenta il rischio di anomalie cardiache. «La depressione colpisce il 10-15% delle gestanti e l'uso di antidepressivi è gradualmente...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi