Medicina Interna

Covid-19, nuovi dati su disturbi neurologici nei pazienti ricoverati e rischio mortalità

mag242021

Covid-19, nuovi dati su disturbi neurologici nei pazienti ricoverati e rischio mortalità

Più di 8 pazienti su 10 (82%) ricoverati per infezione da Covid-19 hanno disturbi di tipo neurologico, e questa sottopopolazione ha una mortalità ospedaliera sei volte più elevata rispetto a chi è senza complicanze neurologiche....
transparent

mag242021

Covid-19, nei dializzati la risposta anticorpale dopo l'infezione da Sars-CoV-2 persiste almeno 6 mesi

Nonostante da riduzione dello stato immunitario, nella stragrande maggioranza dei pazienti sottoposti a dialisi i livelli di anticorpi Sars-CoV-2 persistono 6 mesi dopo l'infezione da coronavirus. Questo, almeno, è quanto emerge da un ampio studio...
transparent

mag242021

Scompenso cardiaco, riabilitazione personalizzata per i pazienti anziani ricoverati

Uno studio pubblicato su New England Journal of Medicine mostra che in pazienti anziani ricoverati in ospedale per insufficienza cardiaca scompensata acuta, uno specifico intervento di riabilitazione ha portato al miglioramento nella funzionalità...
transparent

mag242021

L’intelligenza artificiale per prevedere il numero di arresti cardiaci in arrivo

Secondo una ricerca pubblicata su Heart, grazie a una combinazione di dati che riguardano il tempo e il meteo, il machine learning può prevedere il rischio di arresto cardiaco al di fuori dell'ospedale. «Il nostro modello predittivo per l'incidenza...
transparent

mag242021

Cancro al seno, la presenza di sclerosi multipla non modifica la mortalità

Secondo uno studio su Neurology, sostenuto dalla Multiple Sclerosis Society of Canada, a un decennio di distanza da una diagnosi di cancro al seno le donne con sclerosi multipla (SM) hanno un rischio di morte per qualsiasi causa maggiore rispetto alle...
transparent
Demenze senili, diagnosi più accurata grazie a un nuovo algoritmo. Ecco come funziona

mag102021

Demenze senili, diagnosi più accurata grazie a un nuovo algoritmo. Ecco come funziona

Una review pubblicata su Diagnostics presenta un nuovo algoritmo per la diagnosi della demenza . In particolare, l'algoritmo sviluppato da un team internazionale guidato da Barbara Borroni dell'Università di Brescia, si basa su alcuni biomarcatori...
transparent

mag102021

Sindrome da distress respiratorio acuto, nuove speranze per il trattamento

I risultati di un recente studio potrebbero rappresentare una speranza per il trattamento della sindrome da distress respiratorio acuto (Ards) dovuta all'influenza, e potenzialmente derivante anche da altre cause, tra cui l'infezione da Sars-CoV-2....
transparent

mag102021

Iodio in gravidanza, la sua carenza espone a rischi la prole

Disturbi nello sviluppo di capacità intellettive come linguaggio e memoria e danni cerebrali permanenti nei casi più gravi. Ecco quanto può succedere alla prole in caso di inadeguato apporto di iodio in gravidanza, secondo un articolo...
transparent

mag102021

Malattia di Parkinson, attuale sottotipizzazione potrebbe non adattarsi a tutti i pazienti

Da una revisione sistematica pubblicata sul Journal of Parkinson's Disease emerge l'ipotesi di rivalutare la sottotipizzazione del morbo di Parkinson (PD) cercando nuovi approcci per riconoscere la natura individuale della malattia. «La sottotipizzazione...
transparent

mag102021

Una nuova cura migliora la funzione cognitiva nei pazienti con sindrome dell'X fragile

Si chiama BPN14770 il farmaco sperimentale che, secondo i risultati di uno studio pubblicato su Nature Medicine, ha prodotto significativi miglioramenti nella funzione cognitiva e nel linguaggio dei pazienti con sindrome dell'X fragile (FXS). «Questi...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>