Politica e Sanità

ago52021

Green pass, via libera Cdm a nuovo decreto legge. Ecco le regole

L'orientamento della cabina di regia del governo è stato confermato dal Consiglio dei ministri: il green pass è obbligatorio per il personale scolastico e per gli studenti universitari. Questa una delle principali novità contenute nel nuovo decreto legge. Tutto il personale della scuola e dell'università, «al fine di garantire la salute pubblica e mantenere adeguate condizioni di sicurezza nell'erogazione in presenza del servizio essenziale d'istruzione», dovrà avere ed esibire il Green pass. «Il mancato rispetto delle disposizioni è considerata assenza ingiustificata e, a decorrere dal quinto giorno di assenza, il rapporto di lavoro è sospeso e non sono dovuti la retribuzione ne' altro compenso o emolumento, comunque denominato». E' quanto prevede il decreto. Raggiunto accordo sul green pass anche per i trasporti su lunga percorrenza. Dal 1 settembre obbligatorio su navi e traghetti interregionali ad esclusione dello Stretto di Messina, sui treni di tipo Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità, sugli autobus che collegano più di due Regioni. Obbligo di certificazione verde anche per gli autobus adibiti a servizio di noleggio con conducente, ad eccezione di quelli aggiuntivi al servizio pubblico locale e regionale. L'obbligo non si applica per i soggetti esclusi per età dalla campagna vaccinale e per i soggetti esentati dal vaccino con certificazione medica

La Certificazione dovrà attestare di aver fatto almeno una dose di vaccino oppure essere risultati negativi a un tampone molecolare o rapido nelle 48 ore precedenti oppure di essere guariti da COVID-19 nei sei mesi precedenti. Il green pass non è richiesto ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base d'idonea certificazione medica. «Il green pass non sarà obbligatorio per bus e metropolitane del trasporto pubblico locale e per i treni regionali». Lo ha detto il ministro per gli Affari Regionali Mariastella Gelmini rispondendo al question time alla Camera sottolineando che, per quanto riguarda il trasporto pubblico, la capienza sarà dell'80% anche in zona gialla. Il pass, ha ribadito il ministro, «è una misura di ragionevolezza e buonsenso che non mira a vietare ma a favorire gli spazi di libertà dei cittadini ed evitare nuove chiusure e lockdown». I clienti degli alberghi che vogliono accedere ai ristoranti e ai bar al chiuso nelle strutture non dovranno utilizzare il green pass.

«La quarantena per i positivi vaccinati sarà ridotta a 7 giorni con tampone alla fine del periodo. Resta 10 giorni per i non vaccinati», ha annunciato il ministro della Salute Roberto Speranza alle Regioni. «Corretta la quarantena più breve per i vaccinati» contro Covid-19 che entrano in contatto con un positivo all'infezione da Sars-CoV-2, commenta all'Adnkronos Salute il virologo Fabrizio Pregliasco, docente dell'università Statale di Milano. «Di soli 7 giorni però ci vuole - concorda l'esperto - perché purtroppo in questo momento non abbiamo ancora la completa contezza dell'efficacia del vaccino sulla variante Delta, e quindi a mio avviso è necessaria la quarantena».

Firmato anche il protocollo d'intesa che garantirà la somministrazione dei test antigenici rapidi - validi per l'emissione della certificazione digitale a prezzo calmierato - da parte delle farmacie aderenti. L'accordo è stato predisposto dal Commissario straordinario Francesco Paolo Figliuolo d'intesa con il ministro della Salute Roberto Speranza ed i presidenti di Federfarma, Assofarm e FarmacieUnite. Il documento prevede che presso le farmacie aderenti al protocollo d'intesa il prezzo del test a favore dei minori di età compresa tra i 12 e i 18 anni sarà pari a 8 Euro, mentre per gli over 18 tale prezzo è fissato a 15 Euro. In particolare, per i test eseguiti in favore dei minori tra i 12 e i 18 anni, le farmacie aderenti riceveranno un contributo da parte dell'Amministrazione Pubblica pari a 7 Euro. La remunerazione complessiva per le farmacie sarà pari a 15 Euro, di cui 8 a carico dell'utente e 7 quale quota di contribuzione pubblica.


Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi