Politica e Sanità

Terza dose, al via in Italia. Uno studio israeliano fa il punto sull’efficacia. Ecco i risultati

set202021

Terza dose, al via in Italia. Uno studio israeliano fa il punto sull’efficacia. Ecco i risultati

In Italia si parte con la terza dose per le persone immunocompromesse, trapiantati e malati oncologici con determinate specificità, circa 3 milioni di pazienti. Rieti è già partita la scorsa settimana con 40 trapiantati. Si somministrerà...
transparent
Vaccino Covid, Pfizer: sicuro per bambini tra 5 e 11 anni. I risultati degli studi clinici

set202021

Vaccino Covid, Pfizer: sicuro per bambini tra 5 e 11 anni. I risultati degli studi clinici

I risultati degli studi clinici hanno mostrato che il vaccino contro il coronavirus di Pfizer e Biontech è "sicuro, ben tollerato" e ha prodotto una risposta immunitaria "robusta" nei bambini di età compresa tra i cinque e gli 11 anni....
transparent
Medici di famiglia e passaggio a dipendenza, un articolo riapre la bagarre. Nel mirino i sindacati contrari

set202021

Medici di famiglia e passaggio a dipendenza, un articolo riapre la bagarre. Nel mirino i sindacati contrari

«I 7 miliardi di euro del recovery fund disponibili per migliorare l'assistenza territoriale rischiano di essere buttati al vento se i medici di famiglia non si convinceranno ad andare a lavorare dentro le 1288 nuove case della comunità previste...
transparent
Giornata mondiale Alzheimer, maggiore il rischio per Covid. Il punto sulla ricerca

set202021

Giornata mondiale Alzheimer, maggiore il rischio per Covid. Il punto sulla ricerca

La demenza colpisce oltre 55 milioni di persone in tutto il mondo, con un nuovo caso ogni 3 secondi. In Italia si stima colpisca oltre 1, 2 milioni di persone, che diventeranno 1,6 milioni nel 2030. Diverse le possibili cause ma la più comune,...
transparent
Pronto Soccorso, medici e infermieri in fuga. Le ragioni delle mancate iscrizioni a medicina d’urgenza secondo Simeu

set202021

Pronto Soccorso, medici e infermieri in fuga. Le ragioni delle mancate iscrizioni a medicina d’urgenza secondo Simeu

Immaginiamo una squadra di calcio che, in un campionato difficile, il più difficile, abbia solo una piccola parte di titolari tesserati: per arrivare a undici ogni partita bisogna ingaggiare qualcuno. E questo qualcuno cambia sempre, e le partite...
transparent
Covid-19, Fnomceo: 0,3% dei medici ancora non è vaccinato. Il punto sulle sospensioni

set202021

Covid-19, Fnomceo: 0,3% dei medici ancora non è vaccinato. Il punto sulle sospensioni

La percentuale dei medici italiani che ancora non è vaccinato è dello 0,3%. Sono attualmente 728 quelli sospesi dagli albi di 55 ordini, per non essersi vaccinati. In tutto le sospensioni sono state 936, ma 208 sono state poi revocate...
transparent
Covid-19 e bambini, a che età si vaccinano i minori nel mondo

set202021

Covid-19 e bambini, a che età si vaccinano i minori nel mondo

Ci sono Paesi che hanno autorizzato il vaccino anti-Covid dai 12 anni in su con una o due dosi, altri dai 17 anni e altri ancora a partire dai 6 anni. A fare il punto su come si stanno regolando gli altri paesi del mondo nella vaccinazione anti-Covid...
transparent
Convenzione, il testo di Sisac non convince i medici di famiglia. Ecco le ragioni del malcontento

set182021

Convenzione, il testo di Sisac non convince i medici di famiglia. Ecco le ragioni del malcontento

Una riforma delle cure primarie viaggia in parallelo alla trattativa sulla convenzione. Delusi dalla trattativa per il rinnovo dell'accordo dei medici di famiglia, Sindacato Medici Italiani, Cgil Medici e Simet scrivono al ministro Roberto Speranza ,...
transparent
Covid-19, infezioni tra i vaccinati rare ma possibili. Ecco in quali casi

set172021

Covid-19, infezioni tra i vaccinati rare ma possibili. Ecco in quali casi

In uno studio pubblicato su Lancet Infectious Diseases, i ricercatori della Yale School of Medicine hanno esaminato le infezioni da Covid-19 "breakthrough", ovvero che si verificano in persone completamente vaccinate. «Negli Stati Uniti, la pandemia di...
transparent
Covid-19, Ema: no a fattori specifici di rischio per trombosi rare dopo vaccino Astrazeneca

set172021

Covid-19, Ema: no a fattori specifici di rischio per trombosi rare dopo vaccino Astrazeneca

"L'evidenza non ha consentito di identificare particolari fattori di rischio che rendono più probabile la Tts (trombosi con sindrome da trombocitopenia)" dopo vaccinazione anti-Covid con Astrazeneca . È la conclusione comunicata dall'Agenzia...
transparenttransparent
Per vedere le news dell'ultimo mese cliccare su Pagina Successiva.
Per vedere tutto l'archivio cliccare qui
transparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>