statine

gen152016

Le statine potrebbero ridurre i rischi cardiovascolari in chi soffre di apnee notturne

Uno studio pubblicato su Science Translational Medicine da un gruppo di ricercatori guidati da Sanja Jelic , della Facoltà di medicina della Columbia University (Cumc) di New York ha individuato nell'accumulo della proteina CD59 uno dei meccanismi...
transparent

gen152016

Statine, linee guida Uspstf con nuove indicazioni per anziani e screening dislipidemie

Secondo le nuove linee guida dell'US Preventive Services Task Force (Uspstf), i pazienti tra 40 e 75 anni a rischio cardiovascolare dovrebbero assumere statine a dosi da basse a moderate, mentre l'evidenza clinica non è sufficiente a raccomandarne...
transparent
Nuova luce sui meccanismi che legano l’apnea del sonno al rischio cardiovascolare

gen132016

Nuova luce sui meccanismi che legano l’apnea del sonno al rischio cardiovascolare

La localizzazione non corretta della proteina CD59 rappresenta uno dei meccanismi alla base dell'aumentato rischio cardiovascolare in chi soffre di apnee ostruttive del sonno e le statine possono avere un effetto positivo in questo contesto. È quanto...
transparent
Statine più beta-bloccanti migliorano la prognosi in cardiochirurgia

nov302015

Statine più beta-bloccanti migliorano la prognosi in cardiochirurgia

I pazienti trattati con statine più beta-bloccanti prima della chirurgia cardiaca hanno una prognosi migliore dei non trattati, secondo uno studio pubblicato su Jama Surgery e coordinato da Peyman Benharash della Scuola di medicina all'Università...
transparent
Ipotizzato un possibile ruolo protettivo delle statine sul decadimento cognitivo negli anziani

nov162015

Ipotizzato un possibile ruolo protettivo delle statine sul decadimento cognitivo negli anziani

Le statine potrebbero rallentare il progressivo danneggiamento della sostanza bianca cerebrale nei soggetti anziani con decadimento cognitivo lieve. È quanto afferma Neelesh Nadkarni della Scuola di medicina all'Università di Pittsburgh in Pennsylvania,...
transparent

nov92015

Dalle statine possibili interferenze sul vaccino antinfluenzale

L'assunzione di statine potrebbe interferire con la vaccinazione antinfluenzale, ridicendone l'efficacia. È quanto emerge da due studi pubblicati sul Journal of Infectious Diseases. Steven Black , del Cincinnati Children's Hospital Medical Center, ha...
transparent

nov42015

Dall’ERBP linee guida per la gestione dei pazienti con diabete e insufficienza renale stadio =/>3b

Sono state pubblicate di recente le Linee guida (LG) della 'European Renal Best Practice' (ERBP) per il trattamento dei pazienti con diabete mellito (DM) e insufficienza renale cronica (IRC) in stadio 3b o più avanzato (GFR < 45 mL/min) (1)....
transparent
Vaccino antinfluenzale: le statine potrebbero ridurne l’efficacia

nov32015

Vaccino antinfluenzale: le statine potrebbero ridurne l’efficacia

Due studi pubblicati sul Journal of Infectious Diseases suggeriscono che le statine potrebbero ridurre l'efficacia del vaccino antinfluenzale. «Circa 32 milioni di americani assumono attualmente questi farmaci che, secondo le linee guida più recenti,...
transparent

ott212015

Terapia con statine e rischio di diabete: diatriba incerta tra RCT, revisioni, metanalisi ed endpoint

Le metanalisi sono uno strumento molto prezioso per l'integrazione di dati provenienti da studi clinici differenti, tuttavia non bisogna mai dimenticare i rischi di un eccessivo e acritico affidamento alle loro conclusioni. Il caso dell'impiego delle...
transparent

ott162015

Terapia con statine, determinazione calcio coronarico riclassifica i candidati

Due analisi pubblicate sul Journal of American College of Cardiology del Multi Ethnic Study of Atherosclerosis (Mesa) dimostrano che la determinazione del calcio coronarico può riclassificare i pazienti a rischio cardiovascolare identificando meglio,...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi